Homepage

Patologie dell'uretra: cosa sappiamo?

L'uretra ha la funzione di veicolare l'urina e lo sperma all'esterno, è vero e proprio canale. 

Nell'uomo l'uretra è l'ultima parte dell'apparecchio renale, che finisce con il meato uretrale, dopo aver attraversato la prostata, il perineo ed il pene, finisce con il meato uretrale in cima al glande.

Le parti dell'uretra maschile sono:

  • la zona intramurale, situata dentro alla vescica e in cui troviamo lo sfintere interno. 
  • la zona della prostata, in cui si trova anche in sinus prostatico.
  • la zona esterna in cui risiedono le ghiandole di Guerin e le valvole di Cowper, fondamentali per l'eiaculazione.

Nella donna invece le zone si dividono in:

  • zona intramurale, che si trova dentro della vescica
  • zona pelvica, relazionata con la parte posteriore della vagina.
  • diafragma urogenitale, in cui lo sfintere urogenitale che controlla l'istinto ad urinare.
  • zona esterna, ovvero la parte che si conclude nel meato uretrale esterno.

Patologie dell'uretra

Le prinicipali patologie dell'uretra sono 4.

La Stenosi uretrale è riconosciuta tra le malattie acquisite mentre l'Ipospadia tra quelle congenite. Dell'Ipospadia sono riconosciute due diverse patologie: normale e complicata. Infine la Lichen Sclerosus è una patologia cutanea. 

 

Le malattie, inoltre, differiscono a seconda della parte coinvolta, quelle dell'uretra anteriore sono diverse da quelle della parte posteriore ed è diverso anche il modo in cui possono essere esaminate e curate.

L'uretra posteriore è l'uretra che passa attraverso la prostata, "uretra prostatica", mentre l'uretra anteriore è divisa tra uretra bulbare e uretra peniena.

Patologie dell'uretra: diagnosi della Stenosi Uretrale

Ci sono alcuni esami diagnostici con cui è possibile scoprire la stenosi dell'uretra e limitare i rischi e l'aggravarsi della malattia.

 

  • Uretrografia: esame radiologico con mezzo di contrasto che include l'uretra e la vescica. E' un esame complesso e rischioso, ma è il più importante per la diagnosi della stenosi ed è anche il primo momento utile per pianificare un eventuale intervento chirurgico.

L'esame si divide in due momenti:

 

  • Uretrografia retrograda: si inietta il mezzo di contrasto nell' uretra attraverso un piccolo catetere introdotto solo per pochi cm nel canale uretrale. Viene visualizzata tutta l'uretra anteriore (uretra peniena e uretra bulbare).
  • Uretrografia minzionale: la vescica viene riempita con il mezzo di contrasto introdotto nell'uretra per via retrograda. Non appena il paziente percepisce la sensazione di massimo riempimento della vescica, il catetere, introdotto solo nei primi cm dell 'uretra, viene rimosso e vengono effettuate delle radiografie mentre il paziente urina. L'esame studia tutta l'uretra, compresa la parte posteriore (uretra prostatica), e visualizza la stenosi ed il suo grado di importanza durante la fase della minzione.

Un altro esame importante è l'Uroflussometria un'analisi del flusso urinario del paziente tramite computer; in caso in cui ci siano ostacoli alla minzione significa che c'è un problema legato all'uretra.